Lingua

Scegli la lingua del sito:

Cerca nel sito

Testo da cercare

Menu di navigazione

Ti trovi in: Home >News >Corso di formazione SICUREZZA DELLE FRONTIERE E IMMIGRAZIONE IN EUROPA

Corso di formazione SICUREZZA DELLE FRONTIERE E IMMIGRAZIONE IN EUROPA

Data news: 10-10-2016

Corso di formazione 

SICUREZZA DELLE FRONTIERE E IMMIGRAZIONE IN EUROPA 

con il patrocinio della Camera dei Deputati

20 e 21 ottobre 2016 

COLLEGIO EUROPEO – Via Università, 12 PARMA

 

 

Premessa

 

L’iniziativa mira ad approfondire le conoscenze degli operatori delle pubbliche amministrazioni impegnati nella gestione dei fenomeni migratori, specie per quel che attiene al modo in cui la trasformazione in atto del fenomeno influenza e determina l’efficacia delle policies sviluppate tanto a livello nazionale quanto a livello delle istituzioni locali.

Considerata l’attualità del tema, l’obiettivo è quello di contribuire ad analizzare la situazione odierna, grazie al contributo di esperti del settore e di rappresentanti delle principali istituzioni interessate ai temi in oggetto. Saranno analizziate le problematiche della gestione multilivello del fenomeno dell’immigrazione, mettendo in luce tanto l’evoluzione in atto delle politiche e degli strumenti di gestione operativa dei flussi in relazione al quadro istituzionale europeo, sia in relazione ai temi dell’accoglienza, della gestione del rapporto con gli Enti locali, quanto le politiche e gli interventi correlati.

Tra i vari aspetti su cui l’iniziativa mira a fare chiarezza segnaliamo:

- la recente evoluzione della politica dell’immigrazione dell’Unione europea, soprattutto per quel che riguarda lo spazio di libertà, sicurezza e giustizia nell’area Schengen, distinguendo tra i temi della libera circolazione interna dei cittadini degli Stati membri e quelli della migrazione transfrontaliera che coinvolge gli Stati terzi;

- il ruolo dell’agenzia Frontex e il rapporto con la missione “Mare Nostrum”;

- la gestione delle procedure di riconoscimento e di controllo - oltre che di rilevamento dei dati biometrici;

- l’attività delle commissioni territoriali, il Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati (SPRAR) e, più in generale, la governance dell’accoglienza intesa in modo complessivo e strutturato;

- il problema della “distribuzione delle quote” e della loro gestione a livello locale, dell’accesso ai diritti e ai piani di accoglienza.

Al fine di dare la possibilità ai partecipanti di focalizzare la loro attenzione su argomenti di maggiore interesse, il programma prevede che, dopo una prima fase di introduzione al corso, vengano sviluppati due percorsi seminariali paralleli focalizzati sui temi:

1)      Accoglienza e immigrazione: ruolo e strumenti di intervento degli Enti locali (1° Panel) 

2)      La politica europea dell’immigrazione e l’intervento degli Stati Membri (2° Panel) 

L’ultima parte della seconda giornata è invece dedicata alla messa a fattor comune, e al confronto, delle conoscenze e dei punti di vista dei diversi soggetti che operano nel settore: Ministero dell’Interno, Prefetture, Enti locali, ONG, ecc.

Il corso si articolerà in due giornate di formazione intensiva di carattere teorico e pratico-operativo tenute presso la sede del Collegio europeo, situata a Parma in Via Università, 12.


 

Destinatari 

Il corso si rivolge a dirigenti e funzionari della Pubblica Amministrazione centrale e locale, e delle società pubbliche, in particolare alle forze di polizia, ai funzionari che si occupano di immigrazione, alle ONG e ai dirigenti e funzionari delle Amministrazioni centrali e periferiche e degli enti economici e non-economici coinvolti a diverso titolo nella gestione ex-ante ed ex-post del problema immigrazione e delle politiche di accoglienza.

In virtù della convenzione in essere fra la Scuola Nazionale dell’Amministrazione e la Fondazione Collegio Europeo di Parma, la partecipazione al corso è gratuita (fino a un numero massimo di 15 persone) per i dipendenti delle Amministrazioni Centrali impegnati in attività direttamente associate alle tematiche del seminario.

Al corso sono ammessi a partecipare fino a un massimo di:

- 15 dipendenti delle Amministrazioni pubbliche Centrali* impegnati in attività direttamente legate alle tematiche del corso, i quali parteciperanno a titolo gratuito (in virtù della convenzione in essere fra la Scuola Nazionale dell’Amministrazione e la Fondazione Collegio Europeo di Parma), previa selezione;

-  15 dipendenti delle Amministrazioni pubbliche Locali** impegnati in attività direttamente legate alle tematiche del seminario, i quali parteciperanno con un’agevolazione del 50% del costo di partecipazione (euro 100,00 + iva se dovuta), previa selezione;

-  15 partecipanti a titolo oneroso reclutati tra coloro che presentino la relativa domanda al Collegio Europeo di Parma secondo le normali procedure di iscrizione.

La selezione dei partecipanti è operata da una commissione composta dai due docenti responsabili del corso e da eventuali ulteriori componenti designati congiuntamente dalla SNA e dalla Fondazione.

La valutazione dei curricula dei canditati, e la successiva selezione per la partecipazione al corso, consiste in uno screening comparativo dei curricula pervenuti.

 

Per i partecipanti a titolo oneroso il costo di partecipazione è pari ad euro 200,00 + iva (se dovuta).

 

 

 

*Per Amministrazione centrale si fa riferimento alla classifica ISTAT, pubblicata sul seguente sito: http://www.istat.it/it/archivio/6729

**Un numero selezionato di dipendenti del Comune di Parma, con cui il Collegio europeo ha firmato una convenzione di natura contributiva per la formazione specialistica su temi europei, sono esclusi dal versamento della quota di partecipazione.

 

PROGRAMMA


Giovedì 20 ottobre 2016

 

14:30   Saluti

Cesare Azzali (Presidente Fondazione Collegio Europeo di Parma) 

Giuseppe Forlani (Prefetto di Parma) 

15:00   Introduzione 

Silverio Ianniello (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) 

 

1° PANEL 

 

2° PANEL 

Accoglienza e immigrazione: ruolo e strumenti di intervento degli Enti locali 

 

Prima giornata – Il quadro d’insieme

 

15:30   La normativa e le policies in materia d’immigrazione in Italia: una panoramica

Giuseppe Forlani (Prefetto di Parma) 

16:30   Coffee Break

17:00   Elaborazione e sperimentazione di pratiche innovative “pubblico-privato sociale” di accoglienza e di tutela di migranti e rifugiati

Virginia Costa (Rappresentante del Servizio Centrale SPRAR)

 

Dibattito e discussione 

 

Politica europea dell’immigrazione e intervento degli  Stati Membri 

 

Prima giornata – Il quadro d’insieme 

 

15:30   La gestione europea integrata delle frontiere: il ruolo degli Stati membri

Emilio De Capitani (Direttore Esecutivo del Fundamental Rights European Experts Group) 

16:30   Coffee Break

17:00   Lo spazio Schengen e problematiche attuali: la politica dell’immigrazione dell’UE

Armando Barani  (Università di Parma) 

Dibattito e discussione  

 

 

Venerdì 21 ottobre 2016 

 

Seconda giornata – Le esperienze

 

9:30     Integrazione e accoglienza di migranti e rifugiati: l’approccio OCSE per un’analisi comparata a livello locale

Flavia Terribile (Vice-Presidente del Comitato per le Politiche di Sviluppo Territoriale dell’OCSE- Parigi) e Andrea Billi (Venice Office OECD -  LEED Trento Center) 

10:30   Coffee Break

11:00   Tecniche e pratiche di accesso per gli stranieri al diritto  

Michele Rossi  e Mona Irchad (Centro Immigrazione Asilo e Cooperazione Internazionale – Parma) 

13:30   Pausa pranzo  

 

 

Seconda giornata – Le esperienze

 

9:30     Migrazioni internazionali, lavoro e sviluppo economico

Federico Soda (OIM - Capo Missione in Italia) 

10:30   Coffee Break

11:00   La politica di accoglienza e di integrazione: un percorso e una sfida

Rosetta Scotto Lavina (Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione, Ministero Interno) 

12:30   Rifugiati, richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale: UE e Stati membri

Luigi Paganetto (Scuola Nazionale dell’Amministrazione) 

13:30   Pausa pranzo

 


Dibattito 

 

15:00 – 18:00  Le politiche locali e nazionali a confronto sul tema immigrazione 

 

Partecipano al dibattito: 

-      Gennaro Migliore, Sottosegretario di Stato Ministero Giustizia (tbc)

-      Matteo Biffoni, Presidente ANCI Toscana

-      Don Virginio Colmegna, Presidente Fondazione Casa della carità di Milano

-      Don Luigi Valentini, Vicario generale Diocesi di Parma

-      Federico Soda, Capo Missione in Italia OIM – Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (tbc)

-      Rosetta Scotto Lavina, Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione - Ministero Interno

-      Raimondo Schiavone, Camera di Commercio Italo Araba

 

Modera la discussione: Silverio Ianniello, Scuola Nazionale dell’Amministrazione 

Conclusioni:    Renzo Turatto, Scuola Nazionale dell’Amministrazione

 

 

 

 

 

 

Al termine del corso sarà rilasciato un ATTESTATO DI FREQUENZA. 

 

Per confermare la propria iscrizione si prega di trasmettere la SCHEDA DI ISCRIZIONE entro il 18 ottobre 2016 al seguente indirizzo: info@collegioeuropeo.it      

 

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare la Fondazione Collegio Europeo di Parma inviando una mail all'indirizzo di posta elettronica (info@collegioeuropeo.it) o telefonando al seguente numero 0521-207525 (Rif.: dott.ssa Alessandra Lorenzano)

 

 

 

 

Piede di pagina

Fondazione Collegio Europeo di Parma - Via Università,12 - 43121 Parma - Tel. +39 0521 207525 - Fax. +39 0521 384653