Lingua

Scegli la lingua del sito:

Cerca nel sito

Testo da cercare

Menu di navigazione

Ti trovi in: Home >News >Alfonso Mattera Ricigliano ci ha lasciato

Alfonso Mattera Ricigliano ci ha lasciato

Data news: 13-08-2016

Alfonso Mattera Ricigliano ci ha lasciato, chiudendo improvvisamente la sua esistenza terrena.

La sua morte ci priva della sua presenza fisica, ma ci sono uomini, e Alfonso è certamente uno di questi, che lasciano in chi li ha conosciuti non solo un ricordo indelebile delle loro qualità umane, ma anche e soprattutto la forza e la vitalità delle idee e dei valori in cui hanno creduto e che hanno saputo "incarnare".

Alfonso Mattera era intelligente nel senso più autentico del termine, sapeva non solo cogliere ma soprattutto dare il giusto valore a fatti e persone, era profondamente colto, era misurato ed elegante, non solo nell'aspetto, ma anche nell'approccio agli altri e alle situazioni.

Alfonso Mattera era soprattutto un grande, convinto sostenitore dell’Unione dei popoli europei in un'unica grande organizzazione politica, sociale, culturale economica, in una parola, in una unica "civiltà", in grado di contribuire alla pace, al benessere, alla felicità del genere umano.

Chi lo ha conosciuto sa bene che queste parole in Alfonso Mattera non erano affermazioni teoriche ma un modo concreto, coerente e quotidiano di essere, di pensare e di agire.

La sua morte ci priva della possibilità di continuare a dialogare fisicamente con lui ma, per l'eredità dell'esempio e dei valori che ha saputo trasmettere ai suoi "allievi" del Collegio Europeo di Parma e a coloro che lo hanno conosciuto e hanno collaborato con lui, costituisce uno stimolo, spero sentito e vissuto con coerenza da tutti, a coltivare e non disperdere la convinzione che lo animava.

Il futuro di tutti noi dipende dalla capacità di costruire una "civiltà comune" fondata sui principi di rispetto della persona, tolleranza, solidarietà, convivenza pacifica, che Alfonso Mattera Ricigliano ha testimoniato con la sua vita e che ha insegnato come Maestro.

Grazie Alfonso, sei stato una grande, bella persona.

Continuerai a vivere nei nostri cuori, nelle nostre menti.

Attraverso l’opera dei tuoi allievi e di coloro che ti hanno conosciuto e condividono le tue idee, continuerai ad essere presente anche nella vita quotidiana del Collegio Europeo di Parma e di quell'Europa unita che certo è ancora lontana ma che è quel grande nobile "sogno" cui hai dedicato la tua esistenza.

Cesare Azzali

Piede di pagina

Fondazione Collegio Europeo di Parma - Via Università,12 - 43121 Parma - Tel. +39 0521 207525 - Fax. +39 0521 384653